Natura nelle aree edificate

Il verde nelle aree edificate assume crescente importanza, naturalistica, estetica e riferita al nostro benes-sere. Notevole è il ruolo del giardino naturale, costituito (principalmente) da specie indigene e curato esten-sivamente. Un'opportuna scelta delle specie vegetali e dei moduli colturali permette di comprimere i costi di gestione, di ridurre i consumi di risorse, e soprattutto di creare affascinanti oasi di natura nel bel mezzo di paesi e città. Particolare attenzione la merita il problema della siccità e dell'aumento di estati torride, che può essere mitigato ricorrendo a tipi vegetazionali idonei. In tal senso elaboro concetti e piani di gestione del verde e di rinaturazione. Quale collaboratore della Fondazione Natura & Economia certifico i gli spazi na-turalistici creati dal settore artigianale e industriale (si veda www.naturundwirtschaft.chwww.natureeteconomie.ch).

 

Pubblicazioni

2009   Elogio_alla_decomposizione.pdf

2010   In_Ticino_le_aziende_scoprono_il_verde_naturale.pdf

2012   Edifici_nel_verde_naturale.pdf

2014   Il_giardino_numero_due.pdf    Il_giardino_egizio.pdf    Biodiversità_Vissuta.pdf 

          La_Fondazione_Natura_Economia.pdf   Si_può_fare.pdf  

2017   Facciate_verdi.pdf    Oasi_della_Svizzera_italiana.pdf

                

Le mie Newsletter

FNE_News_aprile_2016.pdf            FNE_News_giugno_2017.pdf

FNE_News_agosto_2016.pdf

FNE_News_dicembre_2016.pdf

 

Pubblicazioni in collaborazione con la Fondazione Natura & Economia

Rapporto_2016_FNE.pdf

 pdfFlyer_Fondazione_Natura__Economia_2017_web_it.pdf

 

Progetti

2014: Progetto di giardino naturale a Capolago, Stazione della Ferrovia del Monte Generoso

Il Progetto ha portato alla realizzazione di un giardino naturale certificato dalla Fondazione Natura&Economia (www.naturundwirtschaft.ch - www.natureeteconomie.ch). Sono stati messi a dimora diversi alberi e arbusti indigeni ed è stato creato un giardino roccioso. Sono inoltre state definite delle aree ruderali e un vasto prato fiorito. 

 Committente: Ferrovia Monte Generoso

2010: Progetto di valorizzazione paesistico-naturalistica del Centro sportivo Tennis Club Ascona.

Il Progetto è valso al Patriziato di Ascona il label di qualità Oasi della natura, conferito dalla Fondazione Natura e Economia (Lucerna, www.naturundwirtschaft.ch - www.natureeteconomie.ch).

Committente: Patriziato di Ascona.

2009: Progetto di gestione naturalistica degli spazi verdi del Pastifico Simona SA a Quartino

Committente: Pastificio Simona SA.

2007: Un frutteto per Comologno, Valle Onsernone

Il Progetto ha portato alla messa a dimora di una quarantina di alberi da frutta d'alto fusto, meli, peri, ciliegi e prugni; le varietà sono prevalentemente di Pro Specie Rara. il frutteto è stato inaugurato con una Festa della mela, con degustazioni e l'offerta della pièce teatrale della compagnia "Teatro Sugo d'inchiostro".

il Progetto rientra negli scopi della Fondazione Cinque Terre di Comologno, che mira alla salvaguardia del patrimonio agricolo e paesaggistico dell'Alta Valle Onsernone. La Fondazione vuole incentivare l'offerta di  frutta per il consumo locale, e sostenere la trasmissione di sapere intorno alla cura degli alberi da frutta, e alla preparazione dei prodotti (frutta fresca, mermellate, dolci, succhi).

Committente: Fondazione Cinque Terre, Comologno. Il Progetto è stato sussidiato dall'Ufficio federale della sanità, nel quadro del Programma ambiente e salute.